Autorizzazione allo scarico per impianti acque reflue

Ultima modifica 17 agosto 2021

Descrizione

Il procedimento interessa i proprietari di edifici che, per la mancanza di fognatura, abbiano necessità di scaricare in suolo o corpo idrico superficiale.

Il Settore Edilizia Privata rilascia l'autorizzazione allo scarico domestico in corpo recettore diverso dalla fognatura (corpo idrico superficiale o suolo).

La domanda di autorizzazione allo scarico deve presentata al termine dei lavori e dovrà essere richiesta e ritirata prima della presentazione della eventuale richiesta di agibilità.

Si evidenzia che ai sensi della D.G.R.V. n. 622/2014, gli scarichi di acque reflue domestiche e gli scarichi di acque reflue assimilate alle reflue domestiche delle piccole e medie imprese non rientrano nella disciplina dell'Autorizzazione Unica Ambientale (A.U.A.).

Normativa di riferimento

art. 75 Regolamento Edilizio Comunale approvato D.C.C. n.6 del 28/02/2013;

Piano di Tutela delle Acque (P.T.A.) approvato D.C.R.V. n.107 del 5/11/2009 e s.m.e i.;

Art. 124 Decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 “Norme in materia ambientale”;

 Chi può fare la richiesta

Chiunque intenda procedere a realizzare interventi od opere che in mancanza di una rete di fognatura esistente, abbia necessità di scaricare in suolo o corpo idrico superficiale (di norma la domanda è inoltrata dallo stesso titolare del permesso di costruire o da chi ha presentato la Scia o la Dia);

Documentazione da presentare

è necessario presentare la richiesta con marca da bollo da € 16 compilata utilizzando la modulistica predisposta e scaricabile dal link sotto indicato;

La documentazione – sottoscritta da un tecnico abilitato - dovrà comprendere:

a)     relazione descrittiva del sistema di scarico;

b)     progetto dei manufatti con planimetria;

c)      scheda tecnica;

d)     eventuali nulla osta del Consorzio di Bonifica e/o proprietario del corpo recettore;

e)     ricevuta versamento di € 55,00 per Diritti Segreteria (del. Giunta Comunale n.  74 del 26.10.2017);

marca da bollo da € 16 all’atto del ritiro del provvedimento.

Costi

Prima del ritiro del provvedimento necessita effettuare il pagamento dei Diritti di Segreteria, pari a € 55,00 così come previsto dalla delibera di Giunta Comunale n. 74 del 26.10.2017.

Per le modalità di pagamento consultare la pagina al link sotto riportato:

Pagamenti e coordinate bancarie

 

Modulistica

Modulistica specifica per la richiesta al seguente link:
https://www.halleysac.it/c027002/zf/index.php/modulistica/index/dettaglio-area/area/18?sat=1546861554&nodo=nodo10

Informativa trattamento dati personali Settore Lavori Pubblici e Ufficio Tecnico Unico

Tempi del procedimento

Il rilascio dell’autorizzazione avviene entro 30 giorni dalla presentazione della richiesta.

Dove presentare

La documentazione deve essere presentata all’Ufficio Protocollo del Comune
Piazza Marconi 16 – 30032 Fiesso d’Artico (VE)
consegnata a mano, per posta o per via telematica (documenti firmati digitalmente) con PEC all’indirizzo comunefiessodartico.ve@legalmail.it

Per informazioni consultare la pagina Contatti al link sotto indicato:

Contatti Ufficio Tecnico Unico - Settore Edilizia Privata-Urbanistica-Ambiente