Regione Veneto

Richiesta autorizzazione alla cremazione

Ultima modifica 11 giugno 2017

Procedimento amministrativo diretto al rilascio di autorizzazione alla cremazione di salma o resti.

Ufficio di riferimento

Ufficio Cimiteriali

Indirizzo: Municipio

            Piazza Marconi, 16 
            30032 – Fiesso d’Artico (Ve)

 

Orario di ricevimento

 

Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Martedì e Giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.45

 

Contatti

 

- Roberta Boscaro (Ufficiale di Stato Civile)

   tel. 041.5137130

   e-mail: demografici.elettorale@comune.fiessodartico.ve.it

 

- Sondra Brusegan (Ufficiale di Stato Civile)

   tel. 041.5137118

   e-mail: urp2@comune.fiessodartico.ve.it

 

- Josè Santinon

   tel. 041.5137145

   e-mail: segreteria@comune.fiessodartico.ve.it

 

Descrizione

 

A norma della L.R. Veneto n. 18/2010, la cremazione consiste nella pratica funeraria che trasforma il cadavere in ceneri. L’autorizzazione alla cremazione è rilasciata dall’Ufficiale di Stato Civile del Comune di decesso, nel rispetto della volontà espressa dal defunto o dai suoi familiari e previa acquisizione del certificato necroscopico, non necessario per la cremazione di resti mortali.

 

La manifestazione di volontà relativa alla cremazione e alla dispersione delle ceneri avviene tramite disposizione testamentaria o iscrizione, certificata dal legale rappresentante, ad associazioni riconosciute che abbiano tra i propri fini statutari quello della cremazione dei cadaveri dei propri associati. In mancanza di un’espressione di volontà del defunto, si considera la volontà del coniuge o, in difetto, del parente più prossimo. In caso di concorrenza di più parenti dello stesso grado, si considera la volontà della maggioranza assoluta di essi, manifestata all’ufficiale di stato civile del comune di decesso o di residenza. L’Ufficiale di Stato Civile al quale è stata manifestata la volontà redige il relativo processo verbale.

 

L’Ufficiale di Stato Civile, previo assenso dei congiunti più prossimi, o, in caso di loro irreperibilità, dopo trenta giorni dalla pubblicazione nell’albo pretorio del Comune di uno specifico avviso, autorizza la cremazione delle salme inumate da almeno dieci anni e delle salme tumulate da almeno venti anni.

 

Il procedimento relativo all’autorizzazione alla cremazione può iniziare con un’istanza di esumazione/estumulazione e successiva cremazione e si conclude con un’unica autorizzazione all’esumazione/estumulazione e cremazione.

 

Modalità richiesta

 

La richiesta è effettuata direttamente presentandosi all’Ufficio Cimiteriali.

 

Iter amministrativo

 

- Presentazione richiesta di autorizzazione alla cremazione con eventuale precedente esumazione/estumulazione;

- Verifica dei requisiti da parte dell’Ufficio Cimiteriali;

- Redazione di processo verbale;

- Rilascio o diniego autorizzazione all’esumazione/estumulazione e cremazione o alla cremazione.

 

Tempi

 

La durata massima del procedimento è di 30 giorni.

 

Costi

 

N. 3 marche da bollo da € 16,00

 

Normativa di riferimento

 

D.P.R. 285/1990: Approvazione del regolamento di polizia mortuaria

Legge n. 130 del 30 marzo 2001: Disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri

Circolare del Ministero della Sanità n. 24 del 24 giugno 1993

L.R. Veneto n. 18 del 4 marzo 2010: Norme in materia funeraria

Regolamento di Polizia Cimiteriale

 

Settore Economico-Amministrativo

 

Responsabile del Settore Economico-Amministrativo: Dott.ssa Cogno Alessandra

 

Responsabile del Procedimento: Dott.ssa Cogno Alessandra